Molti dei clienti di ho mobile, l’operatore low cost di Vodafone, lamentano di non riuscire a condividere i tanti giga messi a disposizione dall’offerta con altri dispositivi. Se anche tu sei fra quelli che hanno questo problema ti spiego come fare ad attivare l’hotspot ho mobile. Questa guida è utile sia per chi ha un telefono iPhone, sia per chi ha un Android ed anche per chi ha uno smartphone Windows.

Chi è ho mobile?

Quella del 2018 è stata l’estate della battaglia dei gestori telefonici. L’arrivo di Iliad nel mercato italiano ha messo in moto una serie di reazioni che hanno cambiato l’assetto del marcato della telefonia mobile. I numeri del gestore transalpino sono importanti, ma anche ho mobile ha  raccolto tanti nuovi clienti.

Per chi non ancora non lo sapesse ho mobile è un gestore di telefonia mobile virtuale di proprietà di Vodafone, nato proprio per rispondere all’offensiva di Iliad. In verità di questa partita fa parte anche Kena mobile. Anche quest’ultimo è un gestore virtuale nato per contrastare Iliad, Kena mobile è di proprietà di TIM. Insomma nell’estate del 2018 se ne sono viste delle belle e per fortuna a tutto vantaggio dei consumatori. Infatti le offerte dei nuovi gestori sono particolarmente convenienti e questo ha spostato importanti fette di clientela che ha lasciato il vecchio operatore per passare ad un piano più economico e con più minuti, SMS e giga.

Configurare l’hotspot ho mobile

Probabilmente anche tu hai usato il configuratore automatico di ho mobile. Questo imposta un APN (Access Point Name) negli smartphone che permette di accedere ad internet. Questo punto di accesso però non permette di condividere la connessione dati con altri smartphone, tablet, computer. etc.  Per poter navigare e fare anche l’hotspot ho mobile è becessario quindi impostare un nuovo APN nel telefono.

Non è facilissimo per cui ti spiego come si fa. Per impostare un nuovo APN bisogna andare nell’area dedicata agli Access Point Name che ogni smartphone ha. Qui di seguito, suddivisi per sistemi operativi, ci sono i percorsi più comuni per accedere alle impostazioni APN. Raggiungere quest’area è una condizione necessaria per aggiungere un APN e poter fare l’hotspot ho mobile

Telefono iPhone

  • Cellulare → Opzioni dati cellulare → Rete dati cellulare

Smartphone Windows Phone

  • Rete cellulare e SIM → Impostazioni SIM → aggiungi APN Internet

Smartphone Android

  • Rete e Internet → Rete Mobile → Nomi punti di accesso
  • Altro → Reti Mobili → Nomi punti di accesso
  • Reti cellulari → Nomi punti di accesso
  • Connessioni → Altre reti → Reti mobili → Profili

La frammentazione dei sistemi operativi Android fa sì che non ci sia un solo modo per arrivare alla schermata degli APN.

Hotspot ho mobile parametri di configurazione

Una volta raggiunta l’area dedicata agli APN bisogna creane uno nuovo o modificarne uno esistente. In entrambi i casi bisogna inserire i parametri qui di seguito

  • Nome: Ho-Mobile web
  • APN (internet): web.ho-mobile.it
  • APN (Hotspot): internet.ho-mobile.it
  • Tipo MVNO: IMSI (alcuni Android)

Hotspot ho-mobile che non funziona

Molti utenti, pur utilizzando questi parametri, non sono riusciti a configurare il proprio telefono con SIM ho-mobile per fare l’hotspot. Il problema si risolve inserendo dei dati aggiuntivi. Se anche tu non riesci a far funzionare l’hotspot ho mobile, usa i parametri che vedi qui di seguito.

  • Nome: Hotspot ho-mobile
  • APN: internet.ho-mobile.it
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: dun
  • Protocollo APN: IPv4/IPv6
  • Protocollo roaming: IPv4/IPv6
  • Tipo MNVO: IMSI
  • Valore MVNO: x

Impostare l’hotspot ho mobile su un telefono dual SIM

Se il tuo smartphone è un dual SIM probabilmente non sei ancora a risolvere il problema. In questo caso prova con le impostazione qui di seguito:

  • APN: internet.ho-mobile.it
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: default,sup,dun
  • Protocollo APN: IPv4/IPv6
  • Protocollo roaming: IPv4/IPv6
  • Tipo MVNO: GID
  • Valore MVNO: 20

Per tutte le configurazioni che ti ho mostrato ed in generale ogni volta che si crea un nuovo APN, è poi necessario attivarlo. Di solito si fa nella schermata precedente, dove ci sono tutti gli APN creati, mettendo la spunta o attivando l’opzione in corrispondenza del nome dell’APN.

Impostando correttamente l’APN, l’hotspot funziona benissimo e permette di condividere i giga dell’offerta di ho mobile, gestore di casa Vodafone, che vanta una copertura del territorio superiore a quella degli altri gestori.

Se vuoi sapere come configurare un hotspot con un telefono Android leggi la guida che ho preparato per te.  Se vuoi puoi dare un contributo a questo post utilizzando la sezione commenti. Grazie per aver letto il mio articolo Devi configurare l’hotspot ho mobile? Qui trovi tutti i parametri e la guida.

Un articolo di Alessandro Nicotra pubblicato il 3 Settembre 2018 e modificato l'ultima volta il 5 Febbraio 2019