Da un po’ tempo ha preso piede l’abitudine, di molti italiani, di vedere la TV su internet. Grazie all’IPTV è possibile vedere le trasmissioni televisive ovunque. Il successo della TV tramite IP è certamente dovuto all’offerta di contenuti molto vasta, ma anche anche nella sua versatilità, perché basta un dispositivo collegato alla rete per vedere la TV. IPTV Smarters è un software multi piattaforma, semplice ed intuitivo. Queste qualità lo stanno facendo diventare rapidamente un punto di riferimento nel panorama dei software per vedere le liste IPTV.

IPTV Smarters per ogni dispositivo

Come dicevo poco fa uno dei motivi del successo di IPTV Smarters sta nel fatto che è stato sviluppato per molti dispositivi e sistemi operativi. Così abbiamo la app ed i programmi per

  • Smart TV LG e Samsung
  • Smartphone, tablet, TV box e Smart TV Android
  • iPhone, iPad e Mac
  • PC Windows e Linux
  • Fire TV Stick

Quindi IPTV Smarters è disponibile per tutti gli smartphone, tutti i PC e per la maggioranza degli Smart TV. Sicuramente anche tu hai uno di questi dispositivi, ti consiglio di provare questo software.

Come scaricare IPTV Smarters

La app IPTV Smarters trovi negli app store dei principali sistemi operativi.

  • Web OS per i TV LG
  • Smart Hub e Tizen OS per i Televisori Samsung
  • Play Store per smartphone, tablet, TV box e smart TV Android
  • App store per iPhone e iPad

Per quel che riguarda le versioni per PC

  • Windows
  • Linux
  • Mac

queste sono disponibili sul sito https://www.whmcssmarters.com, gli sviluppatori del software.

La versione per la Fire Tv Stick di Amazon invece la trovi qui.

Caricare le liste IPTV è semplicissimo

Uno dei punti a favore di questo software è la sua user experience, è davvero facile da usare è tutti i comandi si trovano in modo molto intuiitivo. Questa facilità d’uso si assaggia fin dal primo approccio con la app o con il software, quando è il momento di inserire la URL o il file della tua lista IPTV.

Ma partiamo dall’inizio. Per la realizzazione della guida è stato utilizzato un TV box Android ma la procedura è simile per tutti gli altri dispositivi.

Quando apri per la prima volta la app ti viene chiesto di accettare i termini e le condizioni di uso del software.Una volta accettato si entra subito nelle configurazioni.

Caricare una lista su IPTV Smarters

IPTV Smarters può memorizzare più utenti, ognuno con le proprie liste IPTV. In questo caso aggiungiamo la prima lista toccando il simbolo + con la scritta AGGIUNGI NUOVO UTENTE.Ora devi scegliere in funzione della lista che hai a disposizione. Nella stragrande maggioranza dei casi dovrai optare per la prima soluzione: Carica la tua playlist o file / URL.

Sempre in funzione della lista che hai devi fare anche la prossima scelta.

Prima però dai un nome alla lista che stai caricando, poi, ti troverai davanti alla scelta. Se hai a disposizione un file di testo che contiene la lista degli indirizzi dei contenuti dovrai optare per TIPO DI PLAYLIST:FILE altrimenti, e questo e il caso più diffuso, optare per TIPO DI PLAYLIST:M3U URL.

Nel primo caso dovrai caricare un file di testo con la lista IPTV, precedentemente salvato sul dispositivo, utilizzando il tasto SFOGLIA. Nel secondo caso dovrai inserire la stringa IPTV che ti è stata fornita dal provider.

Sia nel primo che nel secondo caso poi dovrai cliccare/toccare Aggiungi Utente. In questo modo creerai la tua prima lista che vedrai rappresentata da un tastone con, in grande, il nome che hai dato alla lista e più piccola la stringa di collegamento.

Vedere i canali IPTV

Una volta caricata la lista l’operazione non dovrà più essere ripetuta, da questo momento potrai vedere i contenuti su IPTV Smarters. Per farlo la prima cosa da fare è quella di stabilire un collegamento con la lista IPTV: tieni premuto a lungo il tastone della lista e poi scegli Accesso.

La app inizia così a scaricare l’elenco degli indirizzi che puntano ai contenuti in streaming. Questa fase può durare anche più di un minuto, dipende dalle dimensioni della lista. Una volta terminata la app è pronta per mostrarti i canali IPTV.

Per vedere i canali IPTV clicca / tocca DIRETTA TV ed accederai ai contenuti organizzati per gruppi.

Organizzazione delle liste

Con ogni probabilità le liste non saranno organizzate nel momento in cui le carichi, dovrai organizzarle tu. Quello che devi  fare è toccare o cliccare sui tre puntini che vedi in alto a destra nella schermata con i canali IPTV.

Subito dopo dai il comando ORDINE. In questo modo si apre una nuova schermata che ti consente di ordinare secondo diversi criteri:

  • Default: secondo l’ordine di arrivo del flusso
  • A-Z: nomi dei canali in ordine crescente
  • Z-A: nomi dei canali in ordine decrescente

Ordine dei canali di IPTV Smarters sbagliato

Può succedere che alcune liste appaiano in maniera confusa e di conseguenza è difficile navigare tra i contenuti proposti. Il fatto è che in assenza di indicazioni precise, fornite dalla lista stessa, i canali vengono caricati in “ordine di arrivo”, ordine che non sempre è quello giusto.

In questo caso ti consiglio di usare la ricerca testuale dei canali che puoi avviare toccando o cliccando sulla lente di ingrandimento che vedi in alto a destra.

C’è un altro consiglio più tecnico che posso darti e riguarda i parametri della stringa IPTV. La URL che ci viene fornita dal provider, oltre all’indirizzo, potrebbe avere anche alcuni parametri che comunicano al server che tipo di lista restituire.

Una stringa IPTV di solito ha questo formato:

http://dominio.ext/get.php?username=xxxx&password=xxxx&type=m3u&output=ts

in una stringa come questa al server vengono comunicati i parametri

  • username
  • password
  • type
  • output

di solito il parametro type è m3u, parametro che indica al server di restituire una lista in formato m3u appunto.

Se la tua lista canali è disordinata e non è organizzata in cartelle tematiche ti consiglio di fare questa prova. Nella tua stringa sostituisci m3u con m3u_plus. Questa operazione comunica al server che si vuole una lista arricchita, completa delle informazioni di organizzazione in cartelle. Il test che ho fatto in questo modo ha funzionato ed ho caricato la lista canali così come l’hai vista nelle figure precedenti.

Un articolo di Alessandro Nicotra pubblicato il 31 Agosto 2019 e modificato l'ultima volta il 15 Ottobre 2019