adobe Acrobat Reader logo

Firma digitale PAdES grafica con Adobe Acrobat Reader

Forse non tutti gli Avvocati o i Professionisti che fanno uso di firma digitale sanno che è possibile apporre una Firma digitale PAdES grafica con Adobe Acrobat Reader su documento PDF. Adobe Acrobat Reader è il programma per la gestione dei file PDF più diffuso. Uno dei primi a dare spazio e supporto al formato Portable Document Format.

In questo articolo do per scontato che tu abbia un dispositivo di firma digitale ed una smart card. In mancanza non ti è possibile aggiungere una firma, digitale e grafica, ai documenti informatici.

Se hai già installato sul tuo computer Adobe Acrobat Reader puoi utilizzarlo per firmare digitalmente, con la firma digitale PAdES grafica, un documento PDF.

Inizia con aprire il file da firmare, ti basterà fare un doppio click sulla sua icona.

Adobe Acrobat Reader apertura di un file pdf

 

In questo esempio ho firmato il file bilancio condominio.pdf. Il programma si apre mostrando il contenuto del file.

A seconda delle preferenze impostate potresti vedere o meno la colonna degli strumenti alla destra del documento.

Schermata di apertura di un file PDF con Adobe Reader

 

Che la colonna degli strumenti sia visibile o meno è indifferente, tu clicca Compila e Firma.

Il tasto Compila e Firma nelle colonna degli strumenti di Adobe Reader

 

La colonna di destra assume questo aspetto.

Il tasto Inserisci Firma nella colonna degli strumenti di Adobe Reader

Clicca inserisci firma. Si apre una finestra che spiega.

 

Acrobat-Reader-disegna-nuovo-rettangolo-firma

Per iniziare a firmare, fare clic sul pulsante ‘Disegna nuovo rettangolo firma’ quindi trascinare per delimitare l’area in cui si desidera posizionare la firma.

Premi il tasto Disegna nuovo rettangolo firma. Il puntatore diventa un crocino con cui  puoi scegliere l’area in cui verrà visualizzata la firma grafica.

Firma digitale pades grafica con Adobe acrobat

 

Disegnato il rettangolo di firma, si apre automaticamente la finestra di firma del documento. Questa ti mostra come apparirà la firma digitale sul documento. Il testo standard è un po’ confuso e mostra informazioni superflue. Ti consiglio di personalizzare la firma, ti mostro come.

La configurazione della firma grafica

Adobe Reader, la finestra con la scelta per dare un aspetto personalizzato alla firma digitale

Come nell’esempio scegli Crea nuovo aspetto si apre la finestra Configura aspetto firma che ti consente di personalizzare la firma grafica.

Adobe Reader, opzione per importare una firma grafica

Clicca su Grafica importata e poi sul pulsante File… adiacente.

Adobe Reader seleziona l'iimagine in pdf da utilizzare come firma grafica

Ora, cliccando su Sfoglia…, puoi scegliere l’immagine, precedentemente preparata, da utilizzare come firma grafica. Fai attenzione questa immagine deve essere stata salvata come PDF.

Adobe Reader apri il file in PDF da utilizzare come firma digitale grafica

 

Si apre la finestra che ti fa selezionare dal tuo computer il file, salvato in pdf, da utilizzare come firma grafica. Una volta trovato il file, lo scegli con un doppio clic. In alternativa, usi il tasto Apri dopo averlo selezionato.

Adobe Reader la finestra mostra il file scelto come firma grafica.

La firma grafica che hai scelto ora la vedi nella finestra Seleziona immagine devi solo dare l’OK.

La finestra Configura aspetto firma ora si presenta così.

Adobe Reader, la finestra Configura aspetto firma permette di personalizzare

Le informazioni mostrate sono ancora troppe. Ti consiglio di agire sulle spunte del riquadro Configura testo (seconda freccia) per mostrare solo quelle che ritieni importanti. Il preview del risultato lo vedi nel riquadro Anteprima nella parte alta della finestra. La prima freccia indica il campo dove mettere un Titolo così la prossima volta dovrai solo richiamare questa personalizzazione tramite il nome che le darai.

Adobe reader, la personalizzazione dell'aspetto della firma.

Io ho tolto tutte le spunte ed il risultato è che la firma è data solo dal file grafico che avevo appositamente preparato.  Dando l’OK si apre la finestra Firma documento.

Adobe Reader la finestra Firma documento con l'anteprima della firma grafica.

Apporre una firma digitale PAdES grafica con Acrobat Acrobat Reader

Nella parte centrale vedi il titolo che hai dato e l’anteprima della firma, la prossima volta ti basterà selezionare il titolo che hai scelto per avere la tua firma grafica. È tutto pronto, puoi mettere la firma, clicca su Firma. Si apre la finestra che ti chiede dove salvare il file firmato, puoi anche modificarne il nome, io di solito lo salvo nella stessa cartella del file di origine inserendo il suffisso _firmato prima dell’estensione .pdf.

Adobe Reader, scelta della cartella dove salvare il file firmato

Tu fai come pensi sia meglio per te. Scelta la cartella di destinazione, Adobe Acrobat Reader (o più precisamente Windows) ti chiede il PIN. Il possessore della firma digitale deve obbligatoriamente conoscerlo, inserisci il PIN e dai OK.

Finestra di Windows per l'inserimento del pin della firma digitale

Il file firmato digitalmente viene salvato nella cartella di destnazione che, nel mio caso, coincide con quella di origine.

La cartella di destinazione con il file firmato con Adobe Reader

Il file firmato si chiama bilancio condominio_firmato.pdf.

Il file con la firma digitale grafica apposta con Adobe Reader

Il documento firmato digitalmente inoltra porta, nell’area che ho selezionato la firma digitale PAdES grafica che, cliccata, da le informazioni sulla validità della firma.

Grazie per aver letto il mio articolo Firma digitale PAdES grafica con Adobe Acrobat Reader

Firma digitale PAdES grafica con Adobe Acrobat Reader
Media voto 5 - (100%) su un totale di 16 voti

Un articolo di Alessandro Nicotra pubblicato il 8 novembre 2014
Alessandro Nicotra
Alessandro Nicotra

Scrivo articoli e guide per aiutare le persone a superare gli ostacoli che sorgono nell'uso di tecnologie digitali, nuovi media, social network.

2 commenti

  1. Buongiorno sig. Nicotra
    ho letto l’articolo. Molto interessante. Ho alcuni dubbi:
    – il sistema da lei descritto non prevede il rilascio del certificato da parte di un’autorità terza? e se si, come funziona la procedura per il rilascio?
    – la autocertificazione, come mi sembra si possa definire il suo procedimento, viene riconosciuta dall’ente pubblico ricevente?
    Grazie infinite

    1. Buongiorno Attilio,
      prima di tutto vorrei ringraziarla per aver letto e commentato il mio articolo.
      Vorrei risolvere i suoi dubbi. Questo articolo da per scontato che l’utente sia possessore di una firma digitale rilasciata da un ente certificatore Cliccando su questo link troverà l’elenco degli enti certificatori, ognuno dei quali ha la propria procedura per il rilascio delle smart card.
      Non si tratta quindi di una procedura di autocertificazione ma della mera apposizione della firma, digitale e grafica, tramite smart card.
      Mi dispiace che il sottinteso di questo articolo non fosse palese. Grazie alla sua acuta domanda ho potuto cogliere questa mancanza e porvi riparo: ho aggiunto la precisazione che questa procedura è possibile solo per i possessori di un dispositivo di firma digitale e di una smart card. Grazie Attilio e buon proseguimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *