Configurare un sito WordPress

Configurare un sito WordPress al meglio

Chi ben comincia è già a metà dell’opera! Configurare un sito WordPress è un’operazione, preliminare alla pubblicazione del sito, importante e, per fortuna, relativamente facile. Anzi gran parte del lavoro lo fa direttamente la procedura di installazione applicando delle configurazioni di default. Tuttavia  è bene è settare tutti i parametri in maniera corretta al fine posizionare nel migliore dei modi il tuo sito sui motori di ricerca. Alle configurazioni di base di WordPress si accede dal menu laterale della bacheca. La voce principale del menu è Impostazioni.

configurare sito wordpress - menu impostazioni

Configurare un sito WordPress: impostazioni generali

Per configurare un sito WordPress le impostazioni generali sono fondamentali. A questa sezione si accede tramite il sotto menu Generali della voce del menu laterale Impostazioni.

In questa sezione si possono settare

  • Nome del sito
  • Motto del sito
  • Indirizzo di WordPress
  • Indirizzo del sito web
  • Email
  • Modalità di iscrizione
  • Lingua e fuso orario
  • Formati di data e ora

Il nome del sito

Il nome del sito ovviamente è importante, sarà il riferimento principale del tuo CMS. La homepage lo avrà come tag html Title (se non diversamente specificato). Il passaggio dalla bacheca alla parte pubblica del sito avverrà  tramite un link con il nome del sito che sceglierai. Il logo del sito lo userà come attributo title. Ogni condivisione social userà il nome del sito. Insomma ogni volta che il web farà riferimento al tuo sito lo farà tramite il nome che gli darai. Sceglilo con cura.

Il motto del sito

Il motto è una frase che spiega in poche parole di cosa parla il tuo sito. Viene utilizzato come meta descrizione nella home page del sito e alcuni temi lo mostrano adiacente al logo o al nome del sito. Sceglilo con attenzione è un elemento SEO, non nel senso tecnico perché non influisce direttamente sul posizionamento. Il motto però dice ai motori di ricerca qual è l’argomento del tuo sito permettendogli di mettere in evidenza i tuoi contenuti più pertinenti con il motto stesso.

Nei temi che lo mettono in evidenza, il motto dice subito all’utente se il sito su cui si trova è coerente con quanto si aspettava. Questo è un aspetto importante perché il tasso di abbandono dei siti web, il bounce rate,  aumenta in quei siti che non danno riferimenti precisi ai visitatori che a colpo d’occhio voglio capire che tipo di sito stanno visitando. In questo senso il motto è un elemento SEO. Un motto chiaro e ben sintetizzato aiuta ad abbassare il bounce rate.

configurare un sito wordpress - impostazioni generali

Indirizzo WordPress

Questa impostazione potrebbe generare qualche dubbio ma è molto semplice. Ci sono due campi per la configurazione dell’indirizzo: sono denominati

  • Indirizzo WordPress (URL)
  • Indirizzo sito (URL)

Nel primo campo bisogna inserire l’indirizzo su cui è stato installato il CMS sul tuo server. Nel secondo l’indirizzo con il quale vuoi che sia raggiunto il tuo sito dagli utenti. Il caso più classico è quello in cui i due indirizzi coincidono con il dominio. È il caso anche di Tu Digitale (in figura), le due cartelle coincidono con il dominio. Ma potrebbero esserci casi diversi, ti faccio due esempi.

Se hai installato il CMS nella cartella principale del tuo server ma vuoi che sia raggiunto tramite la sotto cartella “sito” procederai cosi

  • nel campo Indirizzo WordPress (URL) metti  https://tuosito.ext
  • in quello denominato Indirizzo sito (URL) metti https://tuosito.ext/sito

Oppure, se hai installato il CMS nella sotto cartella “sito” del tuo server ma vuoi che sia raggiunto tramite l’indirizzo principale

  • nel campo Indirizzo WordPress (URL) metti  https://tuosito.ext/sito
  • in quello denominato Indirizzo sito (URL) metti https://tuosito.ext

Indirizzo email

In questo campo metti un tuo indirizzo email. Meglio se ne metti uno che consulti frequentemente. WordPress ti invierà notifiche ed avvisi a questa casella di posta elettronica.

Iscrizione e Ruolo predefinito nuovi utenti

WordPress è un CMS multiutente. Con la spunta a Chiunque può registrarsi permetti a tutti di iscriversi. Senza la spunta spetterà ad un amministratore o ad un altro utente abilitato inserire nuovi utenti.

Con Ruolo predefinito nuovi utenti definisci quele sarà il profilo di default assegnato ai nuovi utenti. Il sistema  ovviamente ti propone il profilo con meno permessi che è Sottoscrittore.

Lingua e fuso orario

Qui hai la possibilità di scegliere la lingua con la quale il CMS comunicherà con gli amministratori e con i lettori. Ti ho già detto che configurare un sito WordPress è molto facile. Aggiungo che le potenzialità sono molto alte perchè questo CMS è molto flessibile e configurabile; con i plugin giusti può diventare anche un sito multilingua. Se quest’ultimo fosse il tuo caso qui dovrai mettere la lingua principale del sito.

Inserisci il fuso orario del paese principale a cui è rivolto il tuo sito. La scelta si effettua tramite le capitali degli Stati. Per l’Italia ovviamente scegli Roma.

Formati di data e ora

Questo passaggio è molto facile. L’interfaccia di amministrazione ti propone delle soluzioni già pronte su come vuoi che siamo mostrate agli utenti le date e gli orari. Tu devi solo scegliere selezionando le soluzioni che preferisci. Puoi anche scegliere il giorno che preferisci come inizio di settimana. Ovviamente di default ti viene proposto il lunedì. Se non hai esigenze particolari non lo cambiare.

Configurare un sito WordPress: impostazioni di scrittura

Le impostazioni di scrittura permettono di fare delle scelte relativamente alla fase di creazione di pagine ed articoli.

Formattazione

Per quanto riguarda la formattazione hai due opzioni. Con la prima decidi se convertire o meno le emoticon in simboli grafici   🙂

Con la seconda potrai correggere automaticamente il codice XHTML non correttamente annidato. Se non sai di cosa si tratta non variare l’impostazione di base.

Pubblica articoli via email

Questa sezione ti consente di configurare WordPress in modo da pubblicare direttamente un articolo inviato tramite email. È una funzione poco usata, se non hai questa esigenza ignorala.

Configurare un sito WordPress: impostazioni di lettura

Con le impostazioni di lettura puoi definire alcuni parametri che influiranno sul contenuto del sito.

Cosa mostrare in homepage

Con questo settaggio puoi decidere quale sarà il contenuto della pagina principale del tuo sito. Puoi scegliere tra un elenco con i titoli, gli estratti e l’immagine in evidenza degli ultimi articoli oppure una pagina. Per pagina si intende una pagina già creata con l’editor che puoi richiamare tramite il titolo.

Quando opti per una pagina puoi anche definire una seconda pagina, diversa dalla homepage, che sarà la principale della sezione blog e che conterrà gli ultimi articoli.

Quanti articoli mostrare

il campo si chiama Le pagine del blog visualizzano al massimo e qui puoi definire il numero degli articoli mostrati nelle pagine destinate agli estratti degli articoli definite anche archivi. Un secondo campo simile al precedente definisce quanti articoli mostrare nei feed e se questi articoli vanno mostrati per intero o per estratto.

Puoi anche scegliere se scoraggiare i motori di ricerca dall’indicizzare il tuo sito mettendo la spunta al relativo campo. Questa è una scelta che potrebbe fare qualcuno che ha realizzato un sito non destinato al pubblico ma solo ad una cerchia ristretta che evidentemente non lo cercherà sui motori di ricerca.

Configurare un sito WordPress: impostazioni discussione

Per discussione su WordPress si intende il susseguirsi dei commenti agli articoli. In questa sezione dunque si configura il funzionamento dei commenti. È una sezione un po’ complessa con molte scelte. Per non dilungarmi ti dico le scelte principali da cui ne derivano altre di facile comprensione.

All’inizio trovi le Impostazioni predefinite per gli articoli con queste scelte

  • Il CMS prova a mandare una notifica a tutti i blog linkati nell’articolo
  • Permettere le notifiche da altri blog sui nuovi articoli (pingback e trackback)
  • Consentire i commenti per gli articoli

Se fai attività di blogging metti la spunta a tutte. Grazie alle prime due il tuo sito scambierà informazioni con altri siti che utilizzano WordPress. Sono tanti! Si stima che questo CMS si utilizzato da un sito su due in tutto il mondo. La terza spunta è quella che consente o meno di fare commenti in calce agli articoli sul tuo blog.

Altre impostazioni commenti

In questa sezione le scelte importanti sono le prime due nelle quali decidi se un utente per poter commentare debba mettere il proprio nome e la propria email. Puoi decidere anche che gli utenti debbano essere registrati per commentare. Quest’ultima è una scelta valida per i siti che prevedono un’iscrizione. Una scelta, comunque, non esclude l’altra.

Per le altre voci di questa sezione regolati come meglio credi. Se non sai che fare lascia tutto com’è.

Notifiche a mezzo email

Puoi decidere se ricevere una email

  • Ogni volta che qualcuno commenta un articolo
  • Ogni volta che un commento è in attesa del tuo intervento di moderazione

Moderazione dei commenti

Puoi decidere quali sono le condizioni perchè un commento sia visibile sul sito e quindi se

  • Il commento deve avere una approvazione manuale
  • Accettare il commento da chi ha già commentato in precedenza sul blog (commento approvato)

La sezione prosegue con diverse impostazioni che riguardano la moderazione automatica dei commenti. Queste impostazioni servono ad evitare lo spam. Se dovessi avere problemi di spam tramite i commenti ti consiglio di ricorrere al plugin Akismet invece di configurare questa sezione. Akismet funziona benissimo.

Configurare un sito WordPress: impostazioni media

In questa sezione si definiscono le dimensioni delle immagini caricate con WordPress.

Di default il CMS genera tre copie delle immagini caricate di dimensioni diverse

  • miniatura
  • media
  • grande

le cui dimensioni, altezza e larghezza,  possono essere regolate con i rispettivi campi numerici.

Con la successiva spunta puoi optare per un organizzazione dei file media sul server in cartelle suddivise per mesi ed anni. Ti consiglio di mettere questa spunta.

configurare un sito wordpress - impostazioni media

Configurare un sito WordPress: impostazioni permalink

Ci siamo quasi. Ora ci sono da impostare i permalink. Si ma cosa sono i permalink? Quello che nel mondo del web viene definito URL Uniform Resource Locator. I permalink quindi sono gli indirizzi a i quali saranno raggiungibili le pagine e gli articoli del tuo sito. Puoi scegliere tra diversi schemi per la costruzione dei permalink. Io ti consiglio di usare la soluzione Nome articolo perchè penso che sia la più appropriata per una corretta indicizzazione del sito sui motori di ricerca.

Per finire ci sono le basi delle categorie e dei tag che sono le parole che seguiranno il tuo dominio e che precederanno i nomi delle categorie e dei tag nei permalink del tuo sito.

Io ti consiglio di usare proprio le parole Categoria e Tag. In questo modo i motori di ricerca non avranno dubbi sul contenuto delle tassonomie. Cosi facendo avrai una struttura del permalink tipo

  • https://miosito.ext/categoria/notizie per la categoria notizie
  • https://miosito.ext/tag/news per il tag news

Conclusioni

Non ci sono grandi difficoltà per configurare un sito WordPress. Bisogna fare attenzione sopratutto alle cose che ti ho detto in questo articolo. È comunque necessario configurare bene alcune sezioni. Una buona configurazione aiuterà il tuo sito ad essere ben compreso dai motori di ricerca. Essere ben decodificati da Google & co è il primo passo per poter essere ben indicizzati. Aggiungo anche che se hai qualche dubbio che questa guida non ti ha chiarito puoi usare i commenti per chiedermi delucidazioni. Sarà un piacere dartele.

Grazie per aver letto il mio articolo Configurare un sito WordPress al meglio.

Configurare un sito WordPress al meglio
Media voto 5 - (100%) su un totale di 2 voti

Un articolo di Alessandro Nicotra pubblicato il 17 marzo 2018
Alessandro Nicotra
Alessandro Nicotra

Scrivo articoli e guide per aiutare le persone a superare gli ostacoli che sorgono nell'uso di tecnologie digitali, nuovi media, social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *